quello che occorre sapere per usare la bici come mezzo di trasporto e nel tempo libero

MANUALE DEL CICLISTA Click here to  access Bicycle Frame Size Calculator
Tutto quello che vorresti sapere per andare in bicicletta


  Rss Cliccare qui per rimanere sempre aggiornato con le novità del sito Ricevi le news via email

Perchè i cani abbiano ai Ciclisti?

 
Perché il passaggio della bici e il movimento veloce delle gambe del Ciclista che pedala in alcuni cani provoca sorpresa o timore e allora reagiscono abbaiando e basta mentre in altri il movimento della bici unito alla rotazione delle gambe che pedalano viene percepito come un animale che fugge e allora oltre ad abbaiare scatta l’istinto di inseguire il Ciclista e magari tentare di morsicarlo alla gamba.


E’ un problema noto e studiato da tempo. Basti pensare che negli anni 50 ai Postini Francesi che consegnavano in bici la corrispondenza nelle campagne i cani che abbaiavano loro o gli correvano dietro era diventato un problema molto serio.

Furono allora tenuti dei corsi ai citati postini ove si indicavano le strategie per risolvere problema.

Tra i vari insegnamenti venivano dati i seguenti consigli ritenuti qui validi per cui sono stati ripresi ed inseriti nel manuale leggibile al primo link sotto.

1) Non emettere profumi o odori forti perché attirano l’attenzione dei cani
2) Alla comparsa del cane cessare di pedalare sino a quando ci si é allontanati
3) Non guardare negli occhi il cane e fingere di ignorarlo



I tre suggerimenti sopra hanno in comune l’obbiettivo di farsi ignorare dall’animale servono cioè a non attrarre la sua attenzione ed evitare quindi di turbarlo o provocarlo.

Sia ben chiaro che aiutano in molte situazioni ma non sono efficaci al 100%.

Il problema dei cani che abbaiano, quando va bene, ma spesso corrono dietro al Ciclista e cercano di morsicarlo, si sta acuendo a seguito della enorme diffusione di piste cicolpedonali ove si forzano a convivere cani Pedoni e Ciclisti che sono obbligati per legge ad pedalare sulle piste ciclabili ove presenti.

In tali situazioni il Ciclista si trova in trappola perché molte piste sono segregate da grossi cordoli in cemento che non permettono di scansare l’animale con rapidità cosa che invece risulta possibile quando il ciclista pedala in strada.


Riferimenti:
 
http://www.ciclistaurbano.net/ciclista_difesa_attacco_cani_branco.html

 
http://www.riminitoday.it/cronaca/cane-feroce-azzanna-ciclista-e-lo-manda-in-ospedale-intervengono-i-carabinieri.html

 
 
 

Articolo 1620 aggiornato al 2014-03-18

Home  -   Chi sono  -    Termini del Servizio   -    Contatto   -   Privacy Policy -    Cliccare qui per rimanere sempre aggiornato con le novità del sito Rss  - ©2011 ciclistaurbano.net