quello che occorre sapere per usare la bici come mezzo di trasporto e nel tempo libero

MANUALE DEL CICLISTA
Tutto quello che vorresti sapere per andare in bicicletta

 

Click here to read English Version of this page to CALCULATE  BICYCLE FRAME SEAT HEIGHT - DISTANCE SADDLE - STEM IN ACCORDANCE WITH Bernard Hinault METHOD  English

  Rss Cliccare qui per rimanere sempre aggiornato con le novità del sito

In Olanda si muore più in bici che in auto per colpa delle e-bike

 

Sopravvalutando le proprie capacità fisiche e di prontezza di riflessi, gli over 65, tornati in sella grazie alle bici elettriche, sono sempre più spesso vittime di incidenti. Il sindacato dei ciclisti propone corsi di formazione per l’uso delle ebike, mentre l'autorità per la sicurezza stradale vorrebbe piste ciclabili più ampie, per fronteggiare l’aumento del traffico.

Con 206 morti contro 201, per la prima volta il numero dei ciclisti vittime della strada in Olanda ha superato quello degli automobilisti. Nei Paesi Bassi le due ruote a pedali, oltre che “simbolo” della nazione, sono anche il principale mezzo di trasporto utilizzato dai cittadini, ma il dato non significa solo che si muore di più in bici anziché in auto perchè i ciclisti continuano a crescere mentre gli automobilisti a diminuire, ma è dovuto anche all’aumento di biciclette elettriche circolanti per strada. Questo almeno secondo i numeri: non sono però le elettriche ad essere più pericolose, bensì gli utenti che le utilizzano, vale a dire gli anziani over 65, il cui numero, grazie alla pedalata assistita, dal 2016 al 2017 è più che raddoppiato.

“A volte il problema è che alcune persone anziane non tengono conto che le loro possibilità fisiche sono ridotte”, ha spiegato al The Guardian Peter van der Knaap, direttore della Fondazione olandese per la sicurezza stradale.

“Sappiamo - ha aggiunto - che i semplici incidenti, compresi quelli fatali, possono essere spesso attribuiti a cattive condizioni stradali. Non dovremmo però sottovalutare tutti quegli incidenti che accadono tra gli anziani a bordo di una ebike.

------------ -----------COMMENTO DA PARTE DI QUESTO SITO---------------------------

La notizia non sorprende chi gestisce questo sito perché anche in Italia si vedono circolare molti soggetti, non giovani, ad andature elevate perché sostenute dalla propulsione del motore elettrico e non é dato sapere se costoro sono consapevoli dei rischi che corrono.

Ad una certa età forza fisica e riflessi calano e possono essere non adeguate a governare mezzi che si continuano a chiamare biciclette ma che sono molto più simile ai comuni motorini a scoppio, giacché una bici elettrica pesa almeno il doppio rispetto ad una comune bicicletta a propulsione muscolare.

Ma forse c'e un altro motivo per cui queste cose le si continua a chiamare biciclette e non motorini elettrici, che sarebbe più corretto, perché ciò evocherebbe il CASCO che é obbligatorio per i motorini tradizionali e ciò disturberebbe il crescente business delle e-bike. Si sta creando un problema simile alle microcar che si danno in mano agli adolescenti che spesso non sono preparati a guidare questi mezzi. Come si vede il mercato, pur di vendere non si ferma davanti a nulla.

Riferimenti:
 
Link_to=https://www.insella.it/news/olanda-si-muore-piu-bici-che-auto-colpa-delle-e-bike-145103

 
Link_to1=http://www.ciclistaurbano.net/casco.html

 
Link_to2=http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2018-08-24/la-mobilita-urbana-2030-silenziosa-rapida-e-rischiosa-tre-crashtest-axa-194553.shtml?uuid=AEBXe8eF

Articolo 2827 aggiornato al 2018-08-25

 

Home     Storia     Disclaimer      Contatto   ©2011 ciclistaurbano.net