IL CULTO GLOBALISTA COME RELIGIONE DI STATO - Monsignor Viganò

 

Inoltre obbligò tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi,

a farsi mettere un marchio sulla mano destra o sulla fronte.

Nessuno poteva comprare o vendere se non portava il marchio,

cioè il nome della bestia o il numero che corrisponde al suo nome.


Ap 13, 16-17


Riferimenti:

 
https://www.maurizioblondet.it/il-culto-globalista-come-religione-di-stato/

 
 
 

Articolo 5183 verificato al 2023-02-18 categoria: Dal Web