La Chiesa svenduta alle Ong anche a costo di perdere fedeli

 
Per certi pastori l'immigrazionismo è il nuovo dogma, costi quel che costi, anche in termini economici. E l'affaire Casarini pare sia costato molto, ma rientra nel vademecum del vescovo à la page.

Il modo di fare di Francesco viene imitato da cardinali e vescovi nella speranza di piacergli. C’è un diffuso cliché di atteggiamenti che denota la piaggeria e l’adulazione di molti vescovi nei confronti del potere ecclesiastico e di quanto esso ritiene degno in questo momento. Collaborare con tutti, la carità prima della verità, le periferie ma solo alcune e non altre, la selezione degli scartati non tutti però degni della stessa attenzione, i migranti prima di tutto, il clima pure prima di tutto, le scelte disinibite nelle relazioni, la passione speciale per i nemici della Chiesa … questi ed altri simili comportamenti sono il vademecum del vescovo che voglia piacere oggi sia all’autorità ecclesiastica che al mondo. In questo quadro può essere di vanto e perfino fonte di benefici e promozioni dare soldi ai Casarini. Anche a costo che poi le offerte dei fedeli si riducano, come avverrà anche dopo questo nuovo caso.

Continua a leggere nei link sotto


Riferimenti:
 
https://lanuovabq.it/it/la-chiesa-svenduta-alle-ong-anche-a-costo-di-perdere-fedeli

 
https://lanuovabq.it/it/linchiesta-di-panorama-casarini-finanziato-dai-vescovi

 
 
 

Articolo 6049 verificato al 2023-12-01 categoria: Dal Web