quello che occorre sapere per usare la bici come mezzo di trasporto e nel tempo libero

MANUALE DEL CICLISTA Click here to  access Bicycle Frame Size Calculator
Tutto quello che vorresti sapere per andare in bicicletta


  Rss Cliccare qui per rimanere sempre aggiornato con le novità del sito Ricevi le news via email

Prima uscita con bici da corsa

 
Si ipotizza che la prima uscita sia fatta da un soggetto adulto che ha già pedalato qualche anno su una bici da passeggio o mountain bike e voglia passare alla bici da corsa.

L’adulto che non pedala sin da quando era un bambino e voglia passare di botto alla BDC corre maggiori rischi e adesso vediamo perché e cosa fare ridurli.

Il Ciclista può rilevare su questo sito quale misura di bicicletta va bene per la sua statura poi regola la distanza sella pedaliere e manubrio secondo le formule: sale sulla bici e noterà subito delle differenze rispetto alla pedalata su bici non da corsa.

La prima cosa che nota è che non tocca a terra contemporaneamente con i piedi per cui se la cosa lo intimorisce egli ignora la formula e abbassa la sella sino a toccare terra in contemporanea con i piedi , poi quando prende famigliarità con la bici, alza la sella sino al valore teorico ma senza fretta.

La seconda cosa, ma che sarebbe da fare già in fase di acquisto, è quella di pedalare con il piede libero, mettendo sulla bici dei pedali normali, al massimo con un ferma piedi che consentano di mettere il piede a terra istantaneamente appena occorre.


Pedalare subito con il piede bloccato dai look è azzardato perché occorre anche familiarizzarsi con lo sgancio del piede e assieme ai problemi che provoca la condotta della bici da corsa potrebbero mandare in confusione il Ciclista dinnanzi ad un imprevisto e non essere in grado sganciali e quindi cadere a terra.

Egli inizia quindi a pedalare con il piede libero, poi con passare dei mesi quando si sente sicuro cosi come alza la sella può, se lo ritiene utile, cambiare i pedali e mettere i look.


La sella della bici da corsa è più dura di quella della bici da passeggio per cui il Ciclista può avvertire quando pedala dei forti dolori alle natiche. In questo caso occorre semplicemente non avere fretta e fare all’inizio uscite molto brevi aumentandole sino a quando il Ciclista non sente più dolori.

Posizione del tronco più abbassata rispetto alla pozione su bici da passeggio o mtb.

Stesso discorso della sella: all'inizio la posizione crea dei fastidi con uscite brevi e crescenti nel tempo anche la posizione diventa normale e il Ciclista starà comodo sulla sua BDC come fosse sulla poltrona di casa ma il segreto è non avere fretta.

E infine ci sono le insidi del tracciato inteso come presenza di tombini, grigliati e strade sconnesse, specie quando ci sono i solchi.

Dato che il pneumatico BDC è molto stretto occorre attenzione massima su dove va la ruota anteriore perché se si incastra nel tombino sono guai, idem quando il ciclista pedala dove ci sono i binari del tram nel link sotto c'é scritto come fare.


Riferimenti:
 
Link_to=http://www.ciclistaurbano.net/calcolo_telaio_bicicletta.html

 
Link_to1=http://www.ciclistaurbano.net/allestimento_della_bicicletta.html

 
Link_to2=http://www.ciclistaurbano.net/bici_su_binari_tram.html

 
 
 

Articolo 2022 aggiornato al 2019-10-06

Home  -   Chi sono  -    Termini del Servizio   -    Contatto   -   Privacy Policy -    Cliccare qui per rimanere sempre aggiornato con le novità del sito Rss  - ©2011 ciclistaurbano.net