quello che occorre sapere per usare la bici come mezzo di trasporto e nel tempo libero

MANUALE DEL CICLISTA Click here to  access Bicycle Frame Size Calculator
Tutto quello che vorresti sapere per andare in bicicletta


  Rss Cliccare qui per rimanere sempre aggiornato con le novità del sito Ricevi le news via email

Zona vietata ai veicoli: nessuna responsabilità al Comune per la caduta del ciclista

 
Cassazione civile, ordinanza 29/3/2018, n. 7769: ai Comuni non è precluso adottare regole più restrittive di quelle fissate dal Codice della strada

La caduta del ciclista si è verificato in un tratto in cui, come da delibera comunale, era proibito l’accesso ai veicoli, inequivocabile il contenuto della delibera e ben visibile la segnaletica relativa al “divieto di accesso”.

La scelta del ciclista di passare su quella strada gli impedisce di addebitare al Comune la responsabilità per la disavventura vissuta.

Decisivo è il richiamo alla delibera comunale con cui la zona in cui si è verificato il capitombolo «era interdetta al transito di veicoli» , biciclette incluse. Ciò significa che «il ciclista non poteva invocare la responsabilità dell’amministrazione comunale per omessa custodia di un’area alla quale non avrebbe dovuto neppure accedere» .

Valutazione condivisa dalla Cassazione, dove viene ribadito che «ai Comuni non è precluso adottare regole più restrittive di quelle fissate dal Codice della strada» .


Riferimenti:
 
http://www.ciclistaurbano.net/cassazione_7769_2018.pdf

 
 
 

Articolo 2823 aggiornato al 2018-04-24

Home  -   Chi sono  -    Termini del Servizio   -    Contatto   -   Privacy Policy -    Cliccare qui per rimanere sempre aggiornato con le novità del sito Rss  - ©2011 ciclistaurbano.net