quello che occorre sapere per usare la bici come mezzo di trasporto e nel tempo libero

MANUALE DEL CICLISTA
Tutto quello che vorresti sapere per andare in bicicletta

 

UTILITA' DEL CASCO

Il casco è una protezione attiva che evita che si tramutino in tragedia piccole cadute che il Ciclista non potrà mai evitare.


Anche nel percorso apparentemente più sicuro si può presentare un'ostacolo improvviso che ci fa cadere, come in questi casi:

Anche nei piccoli incidenti con altri mezzi il casco lavora bene come in questi casi:

  • Automobilista che improvvisamente apre la porta dell'auto e urta il Ciclista che transita a fianco facendolo cadere a terra.

 

 

  • E da ultimo, ma non per importanza, ci sono anche gli effetti degli scippi di Donne che incautamente mettono la borsa nel cestino della bici: i criminali quando la strappano non si curano se il Ciclista cade. Senza casco se batte la testa a terra o peggio sullo spigolo di un cordolo in cemento spesso finisce male. Con il casco può darsi che non debba andare neppure al prontosoccorso.

Il casco rende quasi impercettibili eventuali botte al capo a seguito delle citate cadute, senza tale protezione le conseguenze potrebbero essere ben maggiori e lo sanno bene al pronto soccorso ove il trauma cranico dei Ciclisti, anche a seguito di lievi cadute, é all'ordine del giorno.

Il Ciclista che scrive qui ha sperimentato quasi tutte le modalità di caduta sopraccite e se non avesse avuto sempre il casco in testa non potrebbe essere qui a scriver pagina.

Racconto un episodio in cui il casco mi ha evitato un grave infortunio e forse la morte:

.... scendevo piano da una discesa perché avevo smarrito la strada. Mentre cercavo di capire dove mi trovavo sono transitato su un grigliato a maglie larghe e lunghe, della stessa misura in cui entra alla perfezione una ruota bici da corsa, mi sono distratto un attimo e in pochi istanti, senza neppure accorgermi cosa stesse accadendo, la ruota anteriore é entrata per alcuni centimetri in una fessura del grigliato ed é stata istantaneamente intrappolata e bloccata come da una forza infinita. Con la ruota bloccata nel grigliato ho fatto, assieme alla bici, una rotazione di 270 gradi tipo salto mortale sbattendo violentemente sull'asfalto con la schiena e la nuca: non ci sono state conseguenze ma se non avessi avuto il casco non sarei qui a scrivere questa pagina con buona pace di chi dice che il casco non serve a proteggere la vita del ciclista......

Cosi come le cinture di sicurezza e l'airbag dell'auto non proteggono l'Automobilista negli incidenti più gravi cosi é per il casco del Ciclista che non basta a salvarlo quando un'auto o un camion gli va addosso a forte velocità ma questo non cancella la sua efficacia nelle molteplici situazioni descritte sopra che rappresentano una porzione significativa di situazioni in cui Ciclista potrebbe farsi tanto male se non avesse il Casco.

Come mettere correttamente il casco

Come indossare correttamente il Casco

Home     Storia     Disclaimer      Contatto   ©2011 ciclistaurbano.net