quello che occorre sapere per usare la bici come mezzo di trasporto e nel tempo libero

MANUALE DEL CICLISTA
Tutto quello che vorresti sapere per andare in bicicletta

utenti online
 

Click here to read English Version of this page to CALCULATE  BICYCLE FRAME SEAT HEIGHT - DISTANCE SADDLE - STEM IN ACCORDANCE WITH Bernard Hinault METHOD  English

 

Misure del ciclista

Rapporti antropometrici della maggioranza della popolazione:

  • Cavallo/Altezza=0,47
  • Tronco/Cavallo=0,76
  • Braccio/Cavallo=0,87

CALCOLO TELAIO BICICLETTA - ALTEZZA SELLA - DISTANZA SELLA MANUBRIO - ARRETRAMENTO SELLA

Il procedimento dipende dalla forma del telaio.

Chi é interessato alla forma tradizionale come da schizzo numero 1 sotto esegue il calcolo da questa pagina.

 

Chi é interessato al calcolo della forma con tubo orizzontale inclinato (Slope) come da schizzo numero 2 clicca qui e si sposta in altra pagina perché il procedimento é diverso.

Telaio bici da corsa tradizionale Calcolo telaio bici con tubo orrizzontale inclinato SLOPE

A lato sono rappresentate le misure del Ciclista.

La misura chiave per il dimensionamento della bicicletta con telaio tradizionale come da Figura 1 é rappresentata dalla lunghezza del Cavallo del Ciclista.

 

L'altezza del Ciclista, la lunghezza del Tronco e delle Braccia non entrano nel calcolo ma possono servire al Ciclista per compiere una autovalutazione delle sue proporzioni corporee se ritiene che siano diverse dalla maggioranza della popolazione.

 

Misurando solo la lunghezza del Cavallo il Ciclista, con proporzioni corporea normale, é in grado di calcolare il telaio della bicicletta da corsa o sportiva e della MTB come sotto specificato se appartenete alla tipologia foto 1.

Perché l'Altezza del Ciclista non entra nel Calcolo?

Perché non utilizzando l'altezza si evita di falsare il calcolo per quei Ciclisti che hanno un collo particolarmente lungo o corto o la testa sviluppata in senso verticale piuttosoto che orrizzontale.

La lunghezza del collo e della testa non hanno nessun ruolo nella determinazione delle dimensioni del telaio per cui é giusto non considerarli.

 

Il metodo di calcolo proposto é tratto dal volume: 'Road Racing: Technique and Training Bernard Hinault and Claude Genzling (Authors)' e verrà applicato integralmente in tutte le bici tradizionali siano esse BDC MTB e Passeggio.

Per quanto riguarda le bici con tubo orizzontale inclinato (Slope), non presenti negli anni 90 quando tale metodo é stato diffuso, occorre seguire un procedimento diverso ma che fa sempre riferimento al metodo Hinault. Cliccare qui per accedere alla pagina relativa al calcolo dei telai Slope.

Cliccare qui per sapere come misurare la lunghezza del Cavallo

Quando il Ciclista conosce la lunghezza del suo Cavallo può calcolare la misura del telaio di qualsiasi tipo di bicicletta avente struttura tradizionale come da immagine numero 1 sopra scegliendo tra i seguenti percorsi:

UNO Rimanere su questa pagina e con un paio di moltiplicazioni e qualche annotazione calcolare il telaio e la postura ottenendo anche spiegazioni su come si formano i dati.
DUE Accedere alle tabelle per ottenere senza fare calcoli la misura del telaio e la altezza della sella.
Cliccare qui
TRE

Usare il Calcolatore che esegue in automatico il calcolo del telaio Tradizionale come da figura 1 e della postura con il metodo Hinault per i seguenti tipi di bici aventi forma classica:

Bici da corsa forma classica Bici da corsa Classica

Bici sportiva - Trakking - City bike Bici sportiva / trekking/City Bike Classica

Mountain Bike forma classica Mountain Bike Classica

Bici Ibrida Bici Ibrida

Bmx BMX (Il calcolo di questo telaio si differenzia dal metodo Hinault)

Se il telaio assomiglia alla figura 2 occorre usare altri calcolatori cliccare qui

La misura principale che caratterizza il telaio della bicicletta tradizionale é l'altezza H ( H Maiuscola nello schizzo qui sotto )stabilita la quale, le altre dimensioni della bici sono ad essa proporzionate nelle biciclette che si trovano in commercio poiché sono riferite ai citati rapporti antropometrici della maggioranza della popolazione.

Clicca qui se ritieni che la tua struttura corporea abbia delle sproporzioni significative.

telaio bici tradizionale

H = Altezza del telaio (Piantone) misurata tra l'asse del pedaliere e la mezzaria delll'incrocio dei tubi. Cliccare qui per sapere come fare la misura

 

Hs = Altezza della sella: distanza che separa l'asse del pedaliere dall'incavo della sella, alla sua sommità. Cliccare qui per sapere come fare la misura.

 

R = Arretramento della sella:distanza che separa la punta della sella dalla verticale dell'asse del pedaliere. Cliccare qui per sapere come fare la misura.

S = Distanza sella manubrio: misurata tra la punta della sella e la mezzaria della parte orrizzontale de manubrio. Cliccare qui per sapere come fare la misura

 

D = Dislivello sella-attacco: misurato tra la sommità della sella e la sommità dell'attacco del manubrio. Clicca qui per sapere come fare la misura.

Formula per la determinazione della altezza  H del telaio della bicicletta

Bici da Corsa - Road Bike

Bici da Corsa

H=0,65 x C

 

C rappresenta la misura in centimetri del cavallo.

Occorre moltiplicare la misura del cavallo in centimetri per il numero fisso 0,65 per avere l'altezza H del telaio da Corsa.

A lato c'e lo schizzo della bicicletta del grande campione di ciclismo agonistico Bernard Hinault avente un cavallo di 83 cm e una altezza di 173 cm.

Il calcolo del telaio é stato fatto con le formule presenti in questa pagina messe a punto dal suo Team Medico / Sportivo

Con questa bici il grande Ciclista ha vinto 5 giri di Francia, 3 Giri di Italia, 2 Giri di Spagna, il Campionato del Mondo.

Telaio bici

Bici sportiva. La bici sportiva  ha il telaio uguale alla bici da corsa. Quello che la distingue é dato dall'allestimento per renderla più adatta a chi, pur volendo pedalare forte,  non ne fa un uso competitivo. Ogni bici sportiva può essere trasformata in bici da corsa e ogni bici da corsa puoò essere trasformata in bici sportiva

Bici Sportiva *

H=0,66 x C

C rappresenta la misura in centimetri del cavallo.

Occorre moltiplicare la misura del cavallo in centimetri per il numero fisso 0,66 per avere l'altezza H del telaio bici sportiva.

 

* Nota: Il telaio della bici sportiva é strutturalmente uguale alla bici da corsa, assume tale nome in funzione dei componenti aggiuntivi che la bici da corsa nativa non possiede come i parafanghi, il carter e per la diversità del manubrio.

Il numero fisso della formula é leggermente più alto (0,66 anziché 0,65 della BDC) per tenere conto che la postura di chi la usa non é da competizione ma trattasi di una differenza puramente teorica che non impedisce, volendo, di eliminare i citati componenti aggiunti, cambiare il manubrio e i copertoni per trasformare la bici sportiva in bici da corsa.

Ogni bici da corsa può quindi essere trasformata in bici sportiva e vice versa.

Bici per Triathlon e cronometro

H=0,64 x C *

C rappresenta la misura in centimetri del cavallo.

Occorre moltiplicare la misura del cavallo in centimetri per il numero fisso 0,64 per avere l'altezza H del telaio per competizioni di Triathlon e a cronometro.

* Il numero fisso della formula é minore rispetto a quello della BDC per tenere conto che questo tipo di utilizzo richiede una bici più compatta rispetto alla bici da corsa utilizzata in modo tradizionale su strada. Cliccare qui per saperne di più.

rwerwer

Mountain Bike

H=0,58 x C

C rappresenta la misura in centimetri del cavallo.

Ooccorre moltiplicare la misura del cavallo in centimetri per il numero fisso 0,58 per avere l'altezza H del telaio della Mountain Bike

 

freccia
Calcolo della altezza Hs della sella

AVVISO

Da questo punto e sino alla fine della pagina i dati proposti relativi alla altezza della sella e alla postura sono applicabili a tutti i tipi di telaio. ( foto 1 e foto 2 all'inizio della pagina )

Dopo aver determinato le dimensioni del telaio occorre regolare l'altezza della sella Hs

 

L'altezza della sella Hs é determinata dal seguente calcolo ed é valida per tutti i tipi di biciclette:

Hs=0,885 x C

( Moltiplicare la misura del cavallo C per la costante 0,885 )

NOTA PER I PRINCIPIANTI

La altezza della sella che scaturisce applicando la formula sopraesposta é probabile che non sia gradita al Ciclista Principiante perché potrebbe non sentirsi sicuro quando si ferma giacché l'altezza della sella é tale che il Ciclista tocca terra solo con gli alluci e neanche contemporaneamente.

No Problema: il Ciclista Principiante abbasserà a suo piacimento la sella sino al punto in cui può appoggiare stabilmente i piedi a terra.

Con il passare dei mesi alzerà progressivamente la sella sino a raggiugere il valore che scaturisce dalla formula.

E' auspicabile, almeno per chi vuole andare forte, arrivare al valore determinato in modo analitico in quanto esso é il frutto di approfonditi studi della ciclo locomozione finalizzati ad ottimizzare il rendimento della pedalata.

I Ciclisti che usano la bici per andare a spasso e non hanno come obbiettivo primario la velocità possono posizionare la sella come da calcolo e poi abbassarla sino al punto in cui si sentono comodi e sicuri.

Arretramento della sella (R) - Distanza sella manubrio (S) Scarto sella-attacco (D)

Tabella valori R     S    D

In questa tabella sono indicati gli intervalli di regolazione dei parametri che caratterizzano l'assetto complessivo del Ciclista sulla bici (Postura) correlati a vari range della misura del Cavallo.

telaio

Nota relativa al Manubrio.

Nella immagine sopra é rappresentato un manubrio da corsa in quanto gli studi descritti in questa pagina sono riferiti a detto tipo di manubrio ma é utile precisare che la distanza S, essendo misurata tra la punta della sella e la parte orrizzontale diritta del manubrio, permette di estendere i valori suggeriti nella tabella qui a fianco sia al manubrio diritto della MTB che al manubrio diritto montato su una bici da corsa, sportiva, passeggio, city-bike, ibrida ecc.

calcolo larghezza del Manubrio cliccare qui

C (Cavallo) [Cm]
R [Cm]
S [Cm]
D [Cm]
75- 78
4-6
47-51
5-6
79- 82
5-7
50-54
6-7
83-86
6-8
53-57
7-8
87-90
7-9
56-60
8-9

Criteri di regolazione Manubrio e Sella

Premesso che 'Nessuna regola deve essere applicata alla cieca. La tabella propone ma il Ciclista dispone (Bernard Hinault)' si tenga presente quanto segue:

La regolazione dei parametri S e D determinano la distanza Sella - Manubrio e sono stabiliti in funzione dell'obbiettivo primario del Ciclista o di un suo compromesso tra:

Ricerca della velocità - Confort di marcia - Percorso ( Pianura, Montagna, Città, Misto).

La regolazione del parametro R fa riferimento allo stile della pedalata che é un fattore innato in ciascun Ciclista, solo in parte plasmabile dalla volontà ed allenamento.

La maggioranza dei Ciclista pedala con la sella in avanti facendo calare la forza sui pedali dall'alto.

Un minoranza pedala da dietro. (Questa seconda modalità, a giudizio di Bernard Hinault, é la migliore ma pochi Ciclisti riescono ad attuarla. Leggere la nota in fondo per sapere il motivo.)

Quanto detto sopra fa si che ogni Ciclista abbia per se, solo per se, la migliore combinazione dei parametri in questione che vanno determinati facendo delle prove e annotando i risultati.

Cio che va bene per un Ciclista, per quanto attiene la regolazione di R, S e D potrebbe non andare bene ad un'altro Ciclista, anche a parità di Cavallo e di struttura corporea.

Di seguito vengono illustrati i criteri di regolazione in alcune tipiche situazioni.

1) L'obbiettivo prioritario del Ciclista é la ricerca della velocità.

Egli dovrà minimizzare gli effetti dell'attrito dell'aria assumendo una posizione il più possibile aereodinamica e quindi dovrà abbassare al massimo il manubrio in modo tale da essere comodo quando ricerca la velocità con le mani appoggiate sulla parte bassa del manubrio agendo sul Parametro S mentre il parametro D dovrà tendere al valore massimo per meglio tagliare il vento.

La regolazione del parametro R, come già detto, dipende dallo stile per cui, il Ciclista che cala dall'alto la forza sui pedali regolerà il valore ad una posizione intermedia tra quelle sugerite in tabella mentre il Ciclista che spinge da dietro potrà arretrare la sella al valore massimo del range.

 

2) Pedalare in salita su strada

Il valori S e D in montagna fatta in salita , causa i modesti effetti dell'attrito dell'aria, per effetto della bassa velocità, assumono minore importanza e possono essere riportati ai valori intermedi della tabella per qualsiasi stile di pedalata.

Il parametro R invece, dovrà tenere conto dei diversi stili per cui il Ciclista che fa calare la forza dall'alto dovà essere regolato al valore più basso ( Sella tutta in avanti ) giacché con tale pedalata il Ciclista deve pedalare con il busto proteso in avanti per bilanciare il cambio di baricentro provocato dalla bici inclinata in salita.

I 'Privilegiati' Ciclisti che pedalano da dietro, invece, possono permettesi di continuare a mantere la posizione della sella arretrata, la stessa posizione del passista anche quando pedalano in Montagna.

 

3) Il Ciclista non ha la velocità come obbiettivo primario perché cerca un compromesso con il confort e la sicurezza dovendo pedalare in aree urbane, trafficate o per fare giretti rilassanti senza impegno.

Regolerà i paramentri R    S    D sui valori più bassi del range suggerito in tabella per la sua misura del Cavallo e ciò gli permetterà di pedalare con il busto più eretto rispetto alle posizioni competitive dei casi precedenti, potrà vedere meglio cosa succede attorno giacché il collo é più eretto ma superata la velocità di 15 km/ora la resistenza dell'aria che dovrà vincere inizierà a farsi sentire maggiormente per cui, a parità di velocità delle regolazioni precedenti, farà più fatica.

 

Nota sull'arretramento della sella R:

La questione assilla molti Ciclisti, ecco l'opinione di Bernard Hinault.

...... L'ergonomia insegna che é più efficiente pedalare da dietro con un arretramento della sella rilevante, piuttosto che in avanti, quando si tratta di ciclismo su strada per due motivi principali:

1) E' più facile in tale postura spingere il piede in avanti nel passaggio dal punto morto superiore e tirarlo indietro nel punto morto inferiore e ciò produce una maggiore regolarità della pedalata, con l'aumento della continuità della forza trasmessa sul pedale.

2) La spinta del piede tende a stabilizzare il bacino sulla sella che contribuisce ulteriormente alla regolarità della pedalata. Le gambe possono essere dedicate unicamente alla propulsione senza intervenire, per riflesso, contro la tendenza istintiva a spostarsi verso la punta della sella quando lo sforzo é molto intenso. Più la sella é in avanti, più il Ciclista scivola sulla sella, a causa di uno spostamento verso il basso del punto di applicazione di potenza della pedalata.

E' difficile per molti adottare tale posizione per mancanza di elasticià e di forza a livello lombare. Con una ginnastica apppropriata di allungamento del dorso e della catena dei moscoli posteriori della coscia, sopratutto se si pratica sin da giovani é possibile avvicinarsi alla 'pedalata da dietro'......

 

Approfondimenti:

http://www.clubciclisticoeste.it/Sito/pdf/Telaio-Misure.pdf

| Home | Disclaimer | Contatto | Mercatino Biciclette | ©2011 ciclistaurbano.net | All Rights Reserved.