quello che occorre sapere per usare la bici come mezzo di trasporto e nel tempo libero

MANUALE DEL CICLISTA
Tutto quello che vorresti sapere per andare in bicicletta

 

Click here to read English Version of this page to CALCULATE  BICYCLE FRAME SEAT HEIGHT - DISTANCE SADDLE - STEM IN ACCORDANCE WITH Bernard Hinault METHOD  English

ANALISI DEI TELAI CON TUBO ORIZZONTALE INCLINATO (SLOPE)

PRIMA PARTE: Differenze rispetto ai telai tradizionali

Sino agli anni 2000 la forma dei telai di tutte le bici erano uguali. Dopo tale data sono state immesse sul mercato altre forme, in maggioranza assimilabili a quella mostrata in figura 2 sopra.

Inizialmente le nuove forme sono state prodotte nell'ambito delle bici da passeggio/City bike dove il Ciclista pedala per brevi tratti e quindi va bene tutto ma nel giro di qualche anno le slope sono entrate anche nell'ambito del ciclismo amatoriale dove il Ciclista usa la bici in modo semiprofessionale.

 

Quali sono i vantaggi delle slope?

Per i Fabbricanti sono stati almeno due i vantaggi perché essendo riusciti a creare una moda hanno potuto vendere un numero molto elevato di nuove bici che sono andate a sostituire i modelli tradizionali e hanno ridotto i costi di produzione e distribuzione in quanto tali telai sono più piccoli di quelli tradizionali e sono prodotti in un numero minore di misure rispetto alle bici tradizionali con tubo orizzontale parallelo al piano stradale.

I Ciclisti hanno dei vantaggi con le slope?

A giudizio del Ciclista Veterano che scrive qui nessun vantaggio hanno avuto i Ciclisti da queste nuove forme.

Aver alterato la forma del telaio, che già ai tempi di Coppi e Bartali aveva assunto la sua forma definitiva, ha creato qualche problema in coloro i quali vorrebbero continuare a pedalare in modo professionale anche con i telai  slope.

I telai inclinati sono più piccoli rispetto ai telai tradizionali e le loro misure sono stabilite dal Fabbricante che li classifica in taglie, usando la stessa simbologia in uso nell'abbigliamento: S (Small), M (Medium). L(Large) ecc.

La classificazione delle misure dei telai slope in taglie e non più secondo la lunghezza del piantone in uso nei telai tradizionali é stata una scelta obbligata in quanto nei telai inclinati la lunghezza del piantone non é più rappresentativa della dimensione del telaio causa l'inclinazione del tubo orizzontale che ogni Fabbricante decide autonomamente seguendo logiche di marketing.

Quanto detto sopra ha conseguenze pratiche che ora andremo ad esaminare.

 

La scelta della dimensione del telaio adatta per ogni singolo Ciclista é diventata più approssimativa

  La scelta o verifica della misura di un telaio tradizionale è molto semplice farla perché basta che il Ciclista misuri la lunghezza del suo cavallo e con il metodo Hinault ottiene il telaio che va bene per se.

Nei  telaio slope (negli stati uniti li chiamano anche TELAI COMPATTI), invece, non può seguire tale procedimento perché la lunghezza del  piantone  non è più un indicatore della dimensione del telai come detto sopra.

La conseguenza di ciò è che il Ciclista  che sceglie di pedalare su un telaio slope deve compiere la scelta basandosi sulla classificazione fatta dal fabbricante che attribuisce ai telai delle taglie  ciascuna delle quali viene suggerita per un certo range di altezze del ciclista.

Risultato di tale innovazione alla rovescia é che il Ciclista che voglia stabilire autonomamente la misura del telaio può continuare a farlo solo se sceglie la forma di telaio tradizionale mentre  se sceglie le slope non ha più un criterio autonomo di valutazione ma deve fidarsi di quello che gli racconta chi li vende.

Il canotto reggi sella nei telai slope deve sporgere di più rispetto ai telai tradizionali

Dato che i telai inclinati sono più piccoli dei telai tradizionali accade che per pedalare in modo efficiente anche su questi telai occorre che il tubo reggi sella sporga dal piantone di più di quanto sporge nei telai tradizionali perché una parte di esso é come se appartenesse al telaio.

La distanza sella- pedaliere é infatti indipendente dalla lunghezza del piantone e dalla misura del telaio e dipende esclusivamente dalla lunghezza del cavallo del Ciclista.

La maggiore sporgenza del tubo reggi sella, da un punto di vista teorico, conferisce meno sicurezza e stabilità rispetto al telaio tradizionale nel quale la sella é meno sporgente. Un sella più sporgente crea un momento flettente nel punto di innesto con il piantone maggiore rispetto alla sella meno sporgente del telaio tradizionale e ciò nel corso del tempo potrebbe rompere il tubo del piantone nella zona di innesto causa la maggiore sollecitazione.

Taluni Venditori per giustificare la diffusione dei telai slope vorrebbero fa passare la favoletta, che é un non senso meccanico, sostenendo che un telaio più piccolo (Slope) surrogato da una sella sporgente é migliore che un telaio più grande con una sella meno sporgente.

Anche durante una caduta in bici il tubo della sella più sporgente del telaio inclinata potrebbe se non fuoriuscire magari muoversi dalla sede con maggiore facilità rispetto al tubo meno sporgente della bici con forma tradizionale.

L'avvento dei telai inclinati, induce anche molti Ciclisti comuni, forse la maggioranza, quelli che non vanno a cercare le misure dei telai a pedalare con una distanza sella- pedaliere, lontana da quel fatidico 0,88x misura cavallo che é il valore per la pedalata efficiente.

La pedalate inefficiente di tali Ciclisti avviene perché continuano a regolare il tubo reggi sella con la stessa sporgenza che hanno osservato nelle le bici tradizionali ove, escluse le BDC, di norma sporge circa 6 /8 Cm.

Alzando così poco la sella, costoro, é come se pedalassero con una bici tradizionale con la sella tutta abbassata sul piantone per cui quando il pedale si trova nella parte alta, la coscia non ha l'agilità di spingere via con il giusto angolo il pedale e una componente della forza che il Ciclista ha nelle gambe va sprecata.

Nei telai inclinati il tubo della sella deve invece sporgere parecchio per arrivare in zona pedalata efficiente, tanto più il tubo orizzontale é inclinato tanto più la sella deve essere alzata perché una parte del canotto risulta visibile perché sporgente dal piantone ma di fatto é come se appartenesse ad esso.

Non é quindi raro vedere Ciclisti che sulle bici slope pedalano con la sella addirittura sotto l'altezza del manubrio.

 

 

 Telaio Slope

La figura a lato mostra che il telaio tradizionale continua ad esistere anche nelle bici con telaio inclinato, ma in modo virtuale.

Se si tira una riga parallela al piano stradale che parte dal canotto dello sterzo ed interseca il tubo reggi sella si vede che il tubo reggi sella, anche se non appartiene strutturalmente al telaio, in quanto é un tubo mobile, concorre a ricomporre la forma del telaio tradizionale per la parte viola mostrata nella figura a lato.

Nei telai inclinati, quindi, il tubo reggi sella assolve la duplice funzione di sostenere la sella, come ha sempre fatto anche nelle bici tradizionali, ma permette anche ricomporre il telaio riconducendolo alla forma classica.

La distanza H, che rappresenta la lungheza del piantone nelle bici tradizionali, continua quindi ad esistere anche nelle bici con telaio inclinato ma con il contributo del tubo reggi sella per il tratto colorato in viola.

Questa immagine mostra anche quando già detto sopra circa la sporgenza del tubo reggi sella che se é regolata secondo la formula relativa alla distanza sella pedaliere Hs deve sporgere dal telaio in modo consistente poiché una parte della sporgenza ( tratto viola ) serve solo a fornire i centimetri mancanti a ricomporre il piantone: il tratto viola appartiene fisicamente al tubo reggi sella ma é come se fosse piantone.

 

SECONDA PARTE: Misurare la equivalenza di un telaio slope al telaio tradizionale

In questo manuale é presente una pagina per definire in modo relativamente rapido le misure del telaio slope per ogni singolo Ciclista e per qualsiasi tipi di bici, cliccare qui per accedere alla pagina relativa.

In questa seconda parte, per chi si appassiona al tema, viene illustrato un originale procedimento che conduce alla scelta della misura del telaio slope adatto ad ogni singolo Ciclista trattandolo come fosse un telaio tradizionale.

Ecco il procedimento:

1) Calcolare la altezza della sella Hs e lunghezza piantone H come se dovessimo pedalare su un telaio tradizionale. Val la pena rammentare che misura dei telai tradizionali é fatta primariamente in riferimento alla lunghezza del cavallo del Ciclista.

Per calcolare i dati di cui sopra cliccare su uno dei seguenti links corrispondenti al tipo di bici che interessa.

2) Tra i dati che genera il programma scelto annotare, per il momento, solo i valori di H e Hs che rappresentano rispettivamente la lunghezza del piantone e la distanza sella- pedaliere del telaio tradizionale.

 

3) Scegliere la taglia del telaio slope con l'ausilio delle tabelle telai slope presenti su questo sito e/o sulla base dei consigli di un esperto venditore. Val la pena rammentare che la scelta della taglia dei telai slope é fatta primariamente in riferimento alla altezza del Ciclista.

 

4) Prendere in mano il telaio slope da esaminare regolare il tubo reggi sella alla distanza tra centro sella e asse pedaliere Hs secondo il dato fornito dal calcolo appena fatto.

Come già detto nella pagina principale dei calcoli telaio la distanza tra sella e pedaliere é calcolata per una pedalata efficiente per la ricerca della velocità, chi va a passeggio oppure chi pedala con MTB su sterrati, ove é primario privilegiare l'equilibrio, la sella é più bassa di alcuni centimetri rispetto al valore generato dal programma.

5) con l'ausilio di un metro e una livella da falegname e un paio di bacchette metalliche sottili occorre costruire graficamente il punto C del telaio slope in esame mostrato nella figura sotto.

Per eseguire la misura bisogna fissare con scotch una asticella sul piantone lungo la direttrice A-C

Un'altra asticella, sulla quale abbiamo fissato con scotch una livella da falegname (la livella serve a mantenere la asticella parallela al piano stradale) la posizioniamo nel punto E dove si intersecano le mezzerie del tubo sterzo, tubo orizzontale e tubo obliquo.

Con l'asticella posizionata in E la orientiamo sino ad incrociare il tubo reggi sella nel punto C avendo cura di mantenere la asticella perfettamente parallela al pavimento con l'ausilio della livella montata sulla stessa. Marcare con un pennarello il tubo reggi sella nel punto C

Valutazione del risultato della misura

La situazione che abbiamo dinnanzi adesso é quella di un telaio slope con la sella regolata alla altezza corretta per la pedalata professionale e il segno fatto con il pennarello sul tubo reggi sella nel punto C che rappresenta il punto che avrebbe raggiunto il piantone se il telaio fosse tradizionale.

Per valutare la corrispondenza del telaio slope che abbiamo dinnanzi in riferimento al tradizionale che abbiamo calcolato sopra fare i seguenti due test:

Test 1: La distanza C-A della slope che abbiamo dinnanzi é uguale alla lunghezza del piantone H calcolato come sopra per la bici tradizionale?

Se i due valori sono uguali o differiscono al massimo di +/- 2 Centimetri possiamo ritenere che il telaio slope equivalga al tradizionale e sia quello giusto per noi ma ciò deve essere validato anche dal secondo test:

Test2: La distanza tra C-D cioé tra centrosella e parte terminale del piantone virtuale é compresa tra 10 e 15 Centimetri?

Se la risposta é SI il telaio slope che abbiamo tra le mani corrisponde perfettamente al suo omologo tradizionale e va bene per la nostra altezza e cavallo.

Stabilito che il telaio é ok poi, come detto, il Ciclista può abbassare la sella alla altezza che va bene per il suo utilizzo ma sa che il telaio é quello giusto per lui.

 

Qualora la distanza sella pedaliere sia inferiore ai citati 10-15 cm é probabile che quel telaio slope sia di taglia maggiore a quella adatta a voi e quindi dovreste ripetere tutta la valutazione con una taglia più piccola.

Viceversa se la distanza sella-piantone virtuale D-C fosse maggiore dei citati 10-15 cm significa che quel telaio slope é di taglia minore a quella adatta a voi quindi dovreste ripetere tutta la valutazione con una taglia più grande.

Quando i dati misurati non sono conformi al procedimento occorre valutare nello specifico se il rapporto lunghezza cavallo / Altezza del Ciclista é nella norma.

Potrebbe infatti accadere che il Ciclista abbia una sproporzione di una certa entità tra Altezza e Cavallo per cui dato procedimento sopraindicato prevede un percorso di calcolo basato sulla altezza del Ciclista e un percorso legato alla lunghezza del cavallo che devono convergere sullo stesso risultato, quando ciò non accade potrebbe dipendere da un rapporto cavallo/altezza diverso dalla maggioranza della popolazione sul quale sono basati i telai reperibili in commercio.

piantone virtuale

 

 

Esempio di calcolo

Dati di partenza: Ciclista di nome Paolo, alto 174 Centimetri con proporzione corporea normale quindi con cavallo lungo 82 Centimetri circa vuole verificare un telaio slope da corsa.

Svolgimento del calcolo

1) Il Calcolo della bici tradizionale per Paolo produce un piantone lungo H=53,3 Cm e una sella distante dall'asse del pedaliere Hs=72,2 Cm.

2) Le tabelle slope relative alla altezza di Paolo suggeriscono la taglia M=Medium

3) Paolo fa la costruzione grafica sul telaio slope come spiegato sopra e individua sul canotto reggisealla il punto C , misura la sua distanza dal punto A e se questa é di circa 53 Centimetri +/-2 ovvero é compresa tra 51 e 55 Centimetri ha buona che probabilità di avere in mano il telaio slope che gli va bene.

4) per essere proprio sicuro Paolo fa anche il secondo test che consiste nel misurare la distanza sella piantone virtuale D-C se essa é di almeno 10 Cm e non superiore a 15 Cm Paolo ha proprio trovato il telaio slope giusto.

 

Conclusioni

Chi non vuole perdere tempo e non é interessato a seguire le mode continui a pedalare su telai tradizionali.

 

 

 

Links correlati:

 

Home     Storia     Disclaimer      Contatto   ©2011 ciclistaurbano.net